Chi è Chicco Porcu
Manifesto Politico e Resoconti
Attività Politica
Interventi d'Aula
Idee e Programmi
Elezioni e Referendum
Video
Rassegna Stampa
News di Chicco Porcu
Archivio Generale


Cronache Incontri
Appuntamenti Passati




 
Stampa Stampa Indietro Indietro Home Home

INTERROGAZIONE PORCU e + con richiesta di risposta scritta, in merito alle discutibili procedure di selezione interna di un esperto nell'agenzia LAORE
N. 908/A 5 Luglio '12, giovedì
CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA XIV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE PORCU, A.SOLINAS, CUCCA, LOTTO con richiesta di risposta scritta, in merito alle discutibili procedure di selezione interna di un esperto di multifunzionalità a supporto dei progetti di educazione alimentare del servizio per la Multifunzionalità dell’impresa Agricola e la salvaguardia della Biodiversità.
***************

I sottoscritti,
appreso che
il Direttore del Servizio Personale di LAORE, su richiesta del Direttore del Servizio per la Multifunzionalità di Nuoro ha avviato le procedure relative alla “Ricognizione delle professionalità interne per la Selezione di un esperto di multifunzionalità dell’impresa agricola e valorizzazione delle produzioni agroalimentari a supporto dei progetti di educazione alimentare del Servizio per la Multifunzionalità dell’Impresa Agricola e la Salvaguardia della Biodiversità”

preso atto che
il Direttore del Servizio Personale LAORE ha sospeso al fine di procedere ad una puntuale verifica dei requisiti richiesti, dopo un intervento da parte delle Organizzazioni Sindacali che hanno contestato tale procedura;

premesso che
a tutt'oggi non si è a conoscenza delle conclusioni finali relative alla suddetta verifica e se vi sia stato preliminarmente un parere da parte dell’Assessorato regionale dell’Agricoltura che autorizzi l’utilizzo delle risorse per avviare i programmi di educazione alimentare tra cui il principale risulta essere il programma “Cultura che Nutre”;

verificato che
nella ricognizione avviata dal Direttore del Servizio Personale di LAORE si prevedono criteri quali: il titolo di studio che appare non necessario; la richiesta di esperienza pluriennale di consulenza alle imprese agricole in contrasto con gli obblighi del dipendente pubblico come meglio specificato dalla L.R. 31/98 e successive modificazioni; la richiesta del requisito di esperienza nel settore della formazione che appare scontato in quanto tra i servizi prevalenti che l’Agenzia LAORE eroga continuamente;

considerato che
la ricognizione interna appare del tutto strumentale sia perché la dirigenza dell’Agenzia LAORE ammetterebbe di non conoscere le risorse umane e professionali presenti presso la stessa Agenzia; sia perché, per i motivi illustrati, appare costruita, deliberatamente, per poter dichiarare la mancata presenza di professionalità interne adeguate e procedere poi alla selezione di personale “esterno” con conseguente grave ed inutile mortificazione del personale interno all’Agenzia LAORE;

INTERROGANO

l'Assessore regionale dell'Agricoltura per sapere se
-        preliminarmente si è provveduto ad autorizzare l’utilizzo delle risorse residue del programma “Cultura che Nutre”;

-        si ritenga corretta la procedura di selezione adottata per un’attività del tutto tipica dell’Agenzia LAORE all’interno della quale esistono, certamente, professionalità esperte adeguate a supportare i progetti di educazione alimentare sopra richiamati;

-        quali misure s’intendano adottare per rafforzare le iniziative dell’Agenzia LAORE tese a rafforzare la multifunzionalità delle imprese agricole e le politiche di salvaguardia della biodiversità senza inutili sprechi di risorse e con coinvolgimento prioritario del personale interno alla stessa Agenzia;

-        sono stati adottati ulteriori provvedimenti finalizzati a proroghe, rinnovi o contratti destinati a professionalità esterne senza preventiva verifica delle professionalità esistenti nell’Agenzia Laore.

Top
Stampa Stampa Indietro Indietro