Chi è Chicco Porcu
Manifesto Politico e Resoconti
Attività Politica
Idee e Programmi
Elezioni e Referendum
Video
Rassegna Stampa
News di Chicco Porcu
Archivio Generale


Cronache Incontri
Appuntamenti Passati




 
Stampa Stampa Indietro Indietro Home Home

Cappellacci venga in Aula a riferire sulle Entrate, prima della discussione della Finanziaria
18 Novembre '10, giovedì
"Si sta costruendo il bilancio della Regione sulla sabbie mobili, facendo una battaglia sulle entrate che e' annunciata solo sui giornali". All'indomani della audizione dei componenti della commissione Paritetica Stato-Regione in commissione Bilancio del Consiglio regionale, la coalizione di centrosinistra rilancia la vertenza delle entrate "perche' ci si e' resi conto - ha detto il segretario del Pd, Silvio Lai - che non c'e' un mandato politico da parte della Giunta".

La rappresentanza sarda (l'avvocato Anna Maria Busia e il direttore generale della presidenza della Giunta, Gabriella Massidda) viene considerata poco autorevole e debolissima, "ma soprattutto - ha aggiunto il consigliere regionale del Pd, Chicco Porcu - assolutamente priva di indirizzo politico, da quanto emerso chiaramente in audizione". "Non e' l'ennesimo allarme - ha spiegato Porcu - ma siamo fortemente preoccupati per quanto abbiamo appreso. Ad oggi non ci sono ancora risorse certe, la commissione paritetica con lo Stato non discute delle imposte aggiuntive, ma a tutto campo le imposte, anche quelle che non erano in discussione ma acquisite, come le imposte sui giochi, che per noi valgono 150 milioni di euro.

 Dallo Stato ci dovrebbero arrivare 5 miliardi 880 milioni, secondo il bilancio della Regione, mentre nel bilancio dello Stato sono assegnate all'Isola 5 miliardi 25 milioni. Ci sono in meno 855 milioni per il 2010 - denuncia Porcu - e 862 milioni per il 2011. Questo dimostra che lo Stato non ci sta riconoscendo l'accordo sulle maggiori entrate, ma decide unilateralmente che alla Sardegna si traferisce in base alla propria spesa storica. Siamo tornati indietro di cinque anni". In questa situazione i rappresentanti del centrosinistra si chiedono se abbia senso avviare una sessione di bilancio "che rischia di essere virtuale". "Ieri - ha concluso Porcu - il presidente della commissione Bilancio, Paolo Maninchedda, ha definito falso il bilancio della Regione, con risorse manovrabili pari a zero".

 Per il capogruppo del Pd, Mario Bruno, "siamo in una situazione paradossale, con dati inseriti con approssimazione e senza conoscere l'entita' delle entrate. Stamattina chiederemo la convocazione urgente del Consiglio su questo tema e le comunicazioni del presidente Cappellacci. Ci vuole - ha detto Bruno - una mobilitazione sociale e popolare, non ci basta una letterina del viceministro Vegas". Massimo Zedda (Sel) ha sottolineato che "non si puo' procedere senza aver chiaro il quadro delle entrate e quanto si vuole alzare il tiro per le risorse, risorse che equilvalgono a dodici anni di Obiettivo 1. Come partito - ha ricordato - abbiamo una nostra proposta per l'occupazione, a disposizione della coalizione e per uscire dalle finanziarie di sole emergenze".
"Manca autorevolezza da parte del presidente Cappellacci", secondo Marco Marraccini dell'Api, mentre Salvatore Lai (Rossomori) ha invitato alle dimissioni chi si rende complice dell'approvazione di bilanci falsi. Infine la provocazione di Silvio Lai, che ha invitato la Giunta a rivedere la composizione della rappresentanza in commissione paritetica, "nominando l'assessore La Spisa e l'ex assessore alla Programmazione, Francesco Pigliaru".

LA TABELLA SULLE ENTRATE MANCANTI

Top
Stampa Stampa Indietro Indietro

I commenti:

Pardula
Lunedì 22 Novembre 2010, 19:54:04
È possibile far arrivare tutte queste notizie alla redazione de Il Fatto Quotidiano? Se stiamo ad aspettare l'unionefalsa...

I commenti: