Chi è Chicco Porcu
Manifesto Politico e Resoconti
Attività Politica
Interventi d'Aula
Idee e Programmi
Elezioni e Referendum
Video
Rassegna Stampa
News di Chicco Porcu
Archivio Generale


Cronache Incontri
Appuntamenti Passati




 
Stampa Stampa Indietro Indietro Home Home

Interrogazione sulla necessità di rafforzare il sostegno al settore ortofrutticolo
30 Giugno '11, giovedì
CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA XIV LEGISLATURA


INTERROGAZIONE PORCU, COCCO P., LOTTO, SOLINAS A., con richiesta di risposta scritta sulla necessità di rafforzare il sostegno al settore ortofrutticolo colpito da crisi di mercato conseguente alla crisi della filiera ortofrutticola colpita dal calo dei consumi conseguenti al panico per la presenza del batterio Escherichia Coli in alcune produzioni europee.

I sottoscritti,

appreso che :
-        con specifico regolamento di esecuzione (UE) n. 585/2011, la commissione UE ha adottato misure eccezionali temporanee a supporto del settore ortofrutticolo, a fronte della grave crisi di mercato venutasi a creare a seguito dei recenti episodi di contagio da Escherichia coli;

rilevato che :
-        con tale regolamento sono state stanziate a livello comunitario risorse per complessivi 210 milioni di Euro da utilizzarsi negli stati membri per finanziare interventi di ritiro dal mercato, di mancata raccolta e di raccolta verde effettuati nel periodo dal 26 maggio 2011 al 30 giugno 2011;

accertato che:
-        possono beneficiare delle misure eccezionali di sostegno, di ritiro dal mercato, di mancata raccolta e raccolta verde sia i produttori soci di Organizzazioni di Produttori (O.P.), sia i produttori non associati che stipulano contratto con una O.P., sia, con esclusione della distribuzione gratuita, i produttori non associati che gestiscono in proprio il flusso delle notifiche e delle comunicazioni, di seguito definiti “produttori in proprio”;

considerato che:
-        i prodotti ammessi a beneficiare delle misure eccezionali di sostegno sono esclusivamente cetrioli, pomodori, lattughe, indivie ricce e scarole, zucchine e peperoni;

rilevato che :
-        i massimali di indennizzo previsti nel DM n. 4442 del 20 giugno 2011 (MIPAAF), sono in alcuni casi palesemente incongruenti; in particolare per quanto concerne il pomodoro è evidente il fatto che i massimali di indennizzo previsti possono ritenersi congrui se riferiti alle colture in campo aperto, mentre risultano incongruenti se riferiti alle coltivazioni di pomodoro da mensa in ambiente protetto;

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l’Assessore regionale all’Agricoltura per conoscere:


1.        quali azioni intendano porre in essere per evidenziare al MIPAAF le evidenti incongruenze appena enunciate in particolare per il pomodoro da mensa in coltura protetta, e suggerire opportune modifiche ai massimali di indennizzo previsti;

2.        sempre con riferimento esclusivo ai prodotti indicati nel Decreto Ministeriale n. 4442 del 20 giugno 2011, che prevede le misure eccezionali di sostegno, se intendano adottare misure di intervento straordinario in regime de minimis, in aggiunta alle risorse stanziate a livello comunitario;

3.        quali azioni intendano intraprendere per allargare i termini dell’intervento spostandolo dalla data del 30 giugno 2011 alla data del 15 luglio 2011;

4.        quali provvedimenti adotteranno per garantire, ai produttori non associati e ai produttori in proprio, la corretta informazione ed attuazione delle procedure previste per l’accesso al giusto indennizzo.

Top
Stampa Stampa Indietro Indietro