Chi è Chicco Porcu
Manifesto Politico e Resoconti
Attività Politica
Idee e Programmi
Elezioni e Referendum
Video
Rassegna Stampa
News di Chicco Porcu
Archivio Generale


Cronache Incontri
Appuntamenti Passati




 
Stampa Stampa Indietro Indietro Home Home

Chicco Porcu scuote il Pd: «Sbagliati modi e tempi della candidatura di Cabras»
Unione Sarda 24 Dicembre '10, venerdì
Non del tutto convinto di modalità e metodi della candidatura Cabras, nel campo del centrosinistra, sembra il consigliere regionale del Pd Chicco Porcu:
«In un partito ricco di personalità come il nostro è normale che la segreteria regionale e cittadina si assumano la responsabilità di una proposta. Quella del senatore Cabras è autorevole, ma presenta criticità che vanno affrontate».

Quali sono e come propone di affrontarle?
«C'è un rischio che la candidatura di Cabras appaia come emblematica dell'incapacità di rinnovarsi del Pd sardo. Ho proposto che gli si affianchi quanto prima una squadra di giovani. Cabras deve diventare, anche visivamente, il traghettatore di una nuova generazione politica».

Fondamentale, per Porcu, preservare l'unità:
«Questa proposta deve diventare il simbolo della coesione. Ci siamo, inutilmente, divisi nelle vicende che hanno portato alla sconfitta nelle regionali del 2009. Dovremo spiegare bene cosa è cambiato».

Porcu spera anche che le primarie non si trasformino in un evento di facciata:
«Sarebbe sbagliato se il Pd cercasse di evitarle o di limitarne la partecipazione. Le primarie sono il modo migliore per prepararsi a vincere le secondarie, cioè le comunali».

Ma cosa manca al centrosinistra per riconquistare Cagliari dopo 20 anni?
«I cittadini sono mediamente soddisfatti di chi li amministra. Per convincerli a darci fiducia dobbiamo proporre una visione della città ambiziosa, innovativa, europea, totalmente discontinua con il laissez-faire dell'amministrazione di centrodestra. Altro che capitale del Mediterraneo, Cagliari non è stata capace di diventare neanche la locomotiva economica e culturale della Sardegna».
di Antony Muroni

Top
Stampa Stampa Indietro Indietro

I commenti:

roberto porcu
robeporcu@tiscali.it »
Sabato 25 Dicembre 2010, 20:12:42
Il disastro sociale,economico e politico è evidente in relazione al decremento demografico della popolazione di Cagliari, dal mancato sviluppo di diverse interventi che non sono stati mai iniziati o completati (litoranea da Giorgino sino al poetto, gestione dell'area del Molentargius, Campus universitario La Playa, Betile, recupero zona S.Elia, edilizia abitativa residenziale piani di zona, stadio S.Elia, sviluppo aree piana S.Lorenzo e Su Stangioni, pianificazione razionale del colle di Tuvixeddu e relative aree archeologiche, etc.), istituzione dell'area metropolitana. L'obiettivo, per poter recuperare il tempo perduto e i danni subiti, deve mirare a proporre un programma che possa essere condiviso anche da altre componente della Sinistra (Sel, Comunisti sinistra popolare,Verdi, etc..) e possibilmente allargando la partecipazione alle consultazioni primarie.
iopisu
Venerdì 24 Dicembre 2010, 19:26:16
Chicco ha dato dei consigli molto pratici per far capire alla gente il nostro abbiettivo, per prporre una visione di città innovativa bisogna avere figure innovative......le abbiamo?
andrea formaini marioni
formaini.ma@tiscali.it »
Venerdì 24 Dicembre 2010, 17:08:30
credo che stimolare in tutti i modi la riflessione,anche quando è molto difficile,sia fondamentale.questa intervista ne è il perfetto esempio.
Auguri a tutti.

I commenti: